Food of Love, la cucina veg dedicata all’amore

Avete già pensato a come trascorrere San Valentino? Perché non preparare per la dolce metà una cena 100% vegetale naturalmente afrodisiaca con le proprie mani?

Samantha e Simona del blog Natural Vegan Chef organizzano per il prossimo 2 febbraio a Milano il corso di cucina naturale Food of Love. Single o in coppia, è sempre bello dedicarsi e dedicare un pranzo, una cena, un aperitivo speciale per volersi bene.
Tutte le preparazioni contemplano ingredienti naturalmente afrodisiaci per lui e per lei, rispettando il più possibile la stagionalità.

Questo il menù che i corsisti prepareranno con il supporto delle veg blogger:

Aperitivo alcolico menta e zenzero

Cocktail analcolico al pompelmo rosa e maca

La rosa nel piatto

Gondola golosa

Risotto al radicchio e pistacchi

Vellutata verde al papavero e salvia

Fagottini di veg-ricotta con peperoncino

Millefoglie di tempeh

Bavarese per due

Tortino fondente dal cuore morbido

Il corso si terra presso Cucinoteca, in via Muratori 32 a Milano.

Per info e prenotazioni: naturalvchef@gmail.com  328.6914418

locandina food of love

Annunci

Amaranto, il falso cereale dalla storia millenaria

Dopo la quinoa un altro pseudocereale entrato a far parte degli ingredienti BioAppetì è l’amaranto, esotico seme ricco di proteine vegetali che coniuga felicemente gusto e salute.  Pseudocereale perché l’amaranto non appartiene alle Graminacee ma è un seme simile solo nell’aspetto al solito chicco di cereali.

Fonte foto Gardenclub

Fonte foto Gardenclub

Pianta ornamentale originaria dell’America Centrale, con grandi foglie verdi-rossastre e con un’infiorescenza a forma di piccola pannocchia di un colore rosso magenta, l’amaranto era già protagonista delle tavole delle civilità precolombiane. Impiegato per la preparazione di una bevanda molto nutriente e per farne tortillas, grazie alle sue preziose virtù nutritive (ricchezza di proteine, fibre e minerali) veniva considerato alimento sacro.

L’amaranto è ricco di proteine, fino al 16%, le quali hanno un elevato valore biologico poiché, al contrario dei cereali veri e propri, contiene quasi il doppio di lisina, amminoacido essenziale di cui sono carenti quasi tutti gli altri cereali. Ha un elevato contenuto di calcio, di fosforo, di magnesio e di ferro. Grazie inoltre all’elevato contenuto di fibre, ha un effetto positivo sulla digestione e sul ricambio. L’assenza di glutine lo rende adatto alla alimentazione di chi è affetto da celiachia e, data la sua elevata digeribilità, è consigliato per i bambini nel periodo dello svezzamento e per la dieta di anziani e convalescenti.

In cucina, dopo la bollitura, viene utilizzato per la preparazione di minestre e zuppe. Asciutto, dopo la tostatura, per insalate, crocchette e burger vegetali. Dai semi di amaranto, infine, possono essere ottenuti dei germogli da gustare crudi, avendo a propria disposizione un germogliatore. Dall’amaranto viene ricavata anche una farina, utilizzata per preparare prodotti panificati gluten free.

Nella gamma BioAppetì lo potete gustare in tutto il suo sapore rotondo e delicato nella Vellutata amaranto e bietola rossa, ideale per una cena calda e rinfrancante nelle grigie e umide serate autunnali.

Vellutata Amaranto e Bietola Rossa BioAppeti

Vellutata Amaranto e Bietola Rossa BioAppeti

Riviera vegan vista da Rimini IN magazine

Con un pizzico d’orgoglio vi segnaliamo l’articolo di Melania Rinaldini pubblicato su Rimini IN Magazine dedicato a Rimini Vegana. Perché la Rimini gaudente, per troppo tempo identificata solo con piatti della tradizione non proprio salutari, finalmente strizza l’occhio alla buona tavola etica, sostenibile e 100% veg!

Un ricco speciale sulla diffusione della cultura vegan nella riviera romagnola con interviste ai protagonisti del territorio: food blogger come Federica Gif del blog 100% vegetale http://mipiacemifabene.blogspot.it/, hotel e ristoranti come Hotel Luxor di Bellaria Igea Marina, osterie come Angolo Divino di San Giuliano e… “nel nostro piccolo” anche noi in quanto produttori di proteine vegetali e piatti pronti vegani e certificati biologici.

Potete consultare l’articolo completo a questo link http://issuu.com/edizioni-in-magazine/docs/2013-04-rimini?e=1480567%2F5165796

Buona lettura!

pagina rimini in

Tofu per bambini? Le nostre proposte sane e gustose

All’indomani del 1° ottobre, giornata dedicata al menù vegano nelle mense scolastiche milanesi, si rincorrono su media e social media commenti negativi e critiche di vario genere a causa dell’oggettivo insuccesso di questa lodevole iniziativa. Il menù proposto infatti (Primo: Grano saraceno biologico con crema di zucca e zucchine; secondo: Insalata di tofu biologico in salsa di soia biologica; frutta: Banana) non è stato apprezzato da molti scolari e un quantitativo importante di pasti è purtroppo finito nella spazzatura.

Oggetto dei giudizi negativi, a quanto pare, è stato soprattutto il piatto a base di tofu, servito freddo con l’insalata.

Non vogliamo unirci al coro dei critici e dei detrattori anzi, proprio noi che il tofu lo conosciamo bene perché lo produciamo (a partire dalla soia rigorosamente italiana e certificata bio), vogliamo proporre con spirito costruttivo delle sane e allo stesso tempo gustose alternative alla “semplice” insalata di tofu!

Si sa che i bambini non apprezzano le verdure, tant’è che le mamme con tanta fatica e ingegno sono costrette a camuffarle, proponendole ai pargoli “sotto mentite spoglie”. Eppure in un menù vegano gli ortaggi, soprattutto di stagione, sono imprescindibili, per questo sarebbe opportuno adottare un po’ di quella “furbizia a fin di bene” e presentarli ai bambini in maniera creativa.

Tanti i piatti amati dai bambini dai quali trarre ispirazione: pizza e pasta in pole position, ma anche polpette e cotolette, lasagne, gnocchi… tutte pietanze che è possibile realizzare in versione vegetale, rendendo il tofu protagonista vincente.

Una pizza buona, sana, appetitosa, senza glutine e per di più proteica perché a base di tofu è la Tofizza http://bioappeti.com/2012/12/10/tofizza/ Per condimenti e guarnizioni largo alla fantasia: funghetti, cipolle, olive e capperi…

Altra prelibatezza da apprezzare può essere sicuramente una torta salata come la Brisé di tofu, con l’accortezza di frullare bene le verdure del ripieno http://bioappeti.com/2012/02/11/brise-di-tofu/

Per gli gnocchi due ricette che prevedono il tofu come base di impasto: Gnocchi di tofu e zucchine http://bioappeti.com/2012/08/29/gnocchi-di-tofu-e-zucchine/ e Gnocchi di tofu con salsa alla zucca e piselli http://bioappeti.com/2011/11/21/gnocchi-di-tofu/

Tofu e verdure di stagione si sposano felicemente in una lasagna completamente vegetale, in cui la sfoglia è costituita da foglie di cavolo verza e cavolo cappuccio Cavolo che lasagne! http://bioappeti.com/2013/03/20/cavolo-che-lasagne/

Irresistibili e divertenti veg finger food con tofu e verdure: le Polpette vegane alla verza http://bioappeti.com/2012/03/18/polpette-vegane-alla-verza/, gli Spiedini di tofu http://bioappeti.com/2012/09/12/spiedini-di-tofu/ e le Crocchette di tofu riso in salsa di capperi http://bioappeti.com/2012/03/15/crocchette-di-tofuriso-in-salsa-di-capperi/

Ricordiamo che tutte queste ricette, ideate e sperimentate dalle nostre amiche foodblogger con il tofu BioAppetì, possono facilmente essere personalizzate e adattate alle proprie esigenze di tempo, magari sostituendo spezie e ingredienti in base ai gusti dei piccoli commensali.

Buon veg appetito a grandi e piccini!

La cucina della nonna rivisitata da Natural Vegan Chef!

La cucina della nonna è la cucina tradizionale per antonomasia ed è anche la cucina degli affetti e dei ricordi per ognuno di noi. Bellissima idea quella delle Natural Vegan Chef Samantha e Simona che hanno organizzato uno speciale corso di cucina in cui le ricette classiche della nonna (lasagne, cannelloni, ragù, crostata e tante altre specialità) sono state rivisitate in chiave completamente vegetale, con un occhio di riguardo al benessere senza tralasciare il gusto!

Quindi largo alle proteine vegetali BioAppetì, impiegate dai corsisti per queste deliziose pietanze. Il seitan è stato ottimamente preparato per un corposo ragù vegano, il tofu per un succulento ripieno per i veg cannelloni!

Complimenti alle chef e ai corsisti per l’impegno profuso e gli eccellenti risultati… a giudicare dalle foto!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nicole Vegan Diner a Forlì!

Nicole Design Store, delizioso negozio di design e oggettistica a Forlì, partecipa alla Settimana del Buon Vivere edizione 2013 con un evento di beneficenza a favore della LAV lega anti vivisezione. Le giornate della settimana saranno scandite da appuntamenti culinari per contaminare positivamente la cultura del buon vivere di tutti i giorni anche con influenze della cultura vegana e raccogliere fondi per la sezione Forlí-Cesena della Lav.

Nicole Vegan Diner è un ciclo di appuntamenti che riempiranno la settimana che va dal 30 settembre al 6 ottobre, in concomitanza con la settimana del buon vivere 2013: Pranzi, Cene, Brunch, Aperitivi e Merende all’insegna del mangiar (e bere!) sano e vegan. Il menù 100% vegan curato dalla sezione Lav Forlì-Cesena includerà anche le proteine vegetali e i piatti pronti BioAppetì.

Per info sull’evento https://www.facebook.com/events/385800331546362/?fref=ts

SANA 2013: immagini per emozioni indimenticabili

SANA, appuntamento fisso di fine estate oramai da tanti anni… eppure questa edizione, peculiare di per sé perché celebrativa del 25esimo compleanno della manifestazione, è stata particolarmente speciale anche per noi di BioAppetì.

Abbiamo voluto immergerci completamente nell’atmosfera della fiera, vivendola in tutti i suoi molteplici aspetti. Da qui la scelta di essere presenti in ben 3 postazioni: nella consueta posizione istituzionale presso lo stand del Consorzio BioExport, presso il padiglione Ecor nostro distributore, nel supermercato NaturaSì allestito per l’occasione.

Abbiamo incontrato e accolto clienti, fornitori, curiosi, consumatori…

Abbiamo ascoltato richieste e suggerimenti, proposto prodotti e soluzioni, cucinato e servito deliziose pietanze in pochi minuti…

Abbiamo raccontato il nostro modo di fare biologico: per noi non c’è biologico senza vegetale e non c’è vegetale senza biologico.

Grazie a TUTTI, ma PROPRIO TUTTI, anche a:

– i visitatori, che dietro un sorriso di cortesia, hanno fatto magicamente sparire le borsette termiche: ci auguriamo le riempiate sempre con i nostri buonissimi prodotti;

– i consumatori affamati che poco diligentemente hanno aspettato il loro turno per la degustazione durante gli showcooking: vedere le vostre espressioni sorprese e compiaciute all’assaggio di tofu, seitan e tempeh è la direzione verso cui vogliamo continuare;

– i concorrenti che sono venuti a curiosare o ci hanno osservato a distanza: il vostro lavoro è stimolo per il nostro continuo miglioramento

Alla prossima!

Questo slideshow richiede JavaScript.